Un buon investimento per il Tram Treno di Sassari che cambierebbe tutto

Un buon investimento per il Tram Treno di Sassari che cambierebbe tutto

1024 768 Agnese Amato

Di Massimo Ferrari, presidente Assoutenti/UTP e membro di AMODO.

Un intervento per fare il punto dei progetti che coinvolgono la città di Sassari, auspicando la realizzazione di un sistema esteso di integrazione Tram Treno invece della sola estensione della rete tramviaria, programmata dall’Amministrazione, Regione e da ARST.

Purtroppo un esempio di come spendere male le scarse risorse a disposizione, in una stagione cruciale per l’ammodernamento del Paese, raggiungendo obiettivi limitati che, probabilmente, faranno gridare allo spreco i critici degli investimenti su rotaia. Mentre, impegnando cifre non molto superiori, si potrebbe collegare in maniera efficiente, non inquinante ed alternativa alla viabilità un’area molto più vasta. Giustificando, così, ampiamente l’investimento.

Sono programmi realistici e solidamente motivati, sostenuti da un Comitato attivo in città, di cui fa parte l’ing. Giuseppe Fiori, storico promotore e progettista dell’attuale linea tranviaria che, fin dall’origine, era stata pensata in funzione di questi piani di ampliamento. Animatori instancabili ed appassionati della propria città che abbiamo anche incontrato in occasione della Maratona Ferroviaria 2019 nel nostro viaggio AMODO in Sardegna, di cui condividiamo proposte e progetto.

Leggi qui l’intervento per esteso di Massimo Ferrari