Transumanza d’Autunno sul tratturo Foggia-Campolato

Transumanza d’Autunno sul tratturo Foggia-Campolato

635 476 Agnese Amato

Ogni anno l’Associazione Tratturi e Transumanze, membro di AMODO, organizza una transumanza orizzontale– spostamento di greggi all’interno di una stessa area alla ricerca di pascoli più ricchi – con la famiglia Turco, pastori e produttori di formaggi che vivono a Manfredonia (FG). Alla manifestazione del 9 ottobre 2020 organizzata in maniera impeccabile da Michele Pesante, già dirigente dell’Ufficio Tratturi della Regione Puglia, hanno partecipato una cinquantina di persone. Partenza all’alba, accompagnati dallo scampanellio dei campanacci delle pecore, con il sole basso sull’orizzonte e le persone ancora assonnate. Ha partecipato anche quest’anno Massimo Bottini, di Italia Nostra e AIPAI, membro del Comitato di gestione AMODO, da cui deriva il racconto e le fotografie allegate.

Leggi qui tutto il racconto della Transumanza d’autunno del 9 ottobre 2020.

La transumanza di ottobre riporta le greggi a “casa”, attraverso il percorso del tratturo Foggia- Campolato, che dalla stazione di  Amendola, passa accanto all’aeroporto militare di Amendola, transita in località Santa Lucia, per terminare proprio a casa di Michele Turco, che vive accanto al tratturo stesso, sulle propaggini del Monte Gargano da cui si gode della splendida vista di tutto il Golfo di Manfredonia.

La transumanza, lo spostamento delle greggi lungo la viabilità dedicata a questa antichissima abitudine, viene ancora praticata in Italia da alcune famiglie di pastori. Da quando nel 2019 è stata inserita nel patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO questa pratica sta finalmente attirando l’attenzione che merita.