In treno turistico sull’Irpinia Express

In treno turistico sull’Irpinia Express

297 170 Agnese Amato

Dal 2018 i treni turistici sono tornati sulla ferrovia Avellino-Rocchetta S.Antonio, grazie all’impegno dell’associazione InLocoMotivi che dal 2010  ha animato il territorio per il ritorno dei treni.

Il servizio turistico è svolto da Fondazione FS con un calendario di treni sostenuti dalla regione Campania.

E’ un progetto che parte dall’accordo stipulato tra Regione Campania e Fondazione FS, grazie al quale la Regione finanzia un numero di treni storico-turistici sulla tratta Avellino-Rocchetta San Antonio. E’ anche un’evoluzione necessaria del lavoro degli ultimi dieci anni portato avanti dall’Associazione InLocoMotivi: la propaganda per la riapertura della strada ferrata, la proposta di restituirle un ruolo come mezzo turistico, il lavoro di supporto alle istituzioni affinché rientrasse nelle 18 tratte della prima legge italiana sulle ferrovie turistiche e affinché venisse dichiarata bene culturale sono battaglie che hanno raggiunto tutte il proprio risultato. Oggi che è riaperta nella sua completezza, che è un bene culturale e una ferrovia turistica nazionale, l’Avellino-Rocchetta ha necessità di valorizzazione e promozione. Per questo motivo, la mission di InLocoMotivi cambia e si evolve in un progetto che usa il treno come “mezzo” per il marketing del suo territorio.

Una sorta di “laboratorio” che coinvolge il territorio attraverso associazioni, pro loco, amministrazioni pubbliche, aziende, consorzi e si arricchisce dell’esperienza della  Pallenium Tourism & Tervice, Agenzia Turistica e Tour Operator che da anni si occupa della promozione della Transiberiana d’Italia. L’intento è di offrire un’esperienza a chi per la prima volta arriva in Irpinia, ma anche a chi stando in Irpinia vuole approfondire la conoscenza delle sue bellezze naturali, paesaggistiche, storico-architettoniche ed enogastronomiche, in una modalità “slow”.

Lasciando a casa l’orologio e l’idea di “avere un appuntamento”, Irpinia Express diventa un viaggio esperienziale, un tuffo nel verde, nei boschi, correndo al fianco di cascate, passeggiando per i borghi storici, sorseggiando vini; un paesaggio mutevole dal finestrino di un treno e il tempo per osservarne le caratteristiche: le colline dei vigneti delle Doc.g, le valli dei fiumi Sabato e Calore, le alture del Parco Regionale dei Monti Picentini, le colline meno accentuate che dolcemente sfumano nel letto dell’antico Ofanto. Tutto questo stando seduti su un mezzo storico, elegantemente restaurato da Fondazione FS, dondolando sui binari, attraverso gallerie e su ponti della magnifica ingegneria ottocentesca.

Questa è l’Avellino-Rocchetta SA e questo è solo l’inizio dell’esperienza che vi aspetta.

Per saperne di più e prenotare il treno vai al sito https://www.irpiniaexpress.it/#chisiamo