Via Appia: cammino storico-culturale

Via Appia: cammino storico-culturale

1024 576 Massimo

Settembre 2018: il cammino di quest’anno sarà sulla via Appia da Roma a Benevento, poi fino a Brindisi seguendo la Via Traiana.

Consigliato da Amici della Via Francigena Vercelli – Consociata della RETE DEI CAMMINI

È stata proprio l’Appia a destare in me e nei miei compagni di cammino la curiosità. L’idea si è fatta largo e rafforzata dopo aver letto “Appia” di Paolo Rumiz, che con il suo scritto-reportage mi ha letteralmente estasiata, facendomi viene voglia di partire subito. Durante la lettura l’ho percorsa con la mente.

Quintessenza di un’Italia minore di meraviglie nascoste” questa frase racchiude tutto ed è uno stimolo alla partenza, siamo curiosi.

Utilizziamo le sue tracce, precise, senza delle quali non saremmo riusciti a trovare la via laddove si perde inglobata nelle abitazioni e nei terreni privati. In quei punti cruciali bisogna cercarla con attenzione, ma i privati che se ne sono appropriati ci permettono di passare anzi sono gentili e accoglienti.

Da Roma (Porta Capena) ad Albano Laziale è un meraviglioso susseguirsi di monumenti della grande storia romana e di basolato impeccabile. Attraversiamo l’Agro-Pontino dove a tratti si sovrappone alla SS7. Ma giunti al parco dei Monti Aurunci eccola che riappare sotto ai nostri piedi più selvaggia, ma anche più affascinante.

A Fondi dove il basolato che attraversa la città è splendente, visitiamo la vicina Abbazia di S. Magno con il suo stile medievale-rinascimentale. A Formia ci sorprende l’Anfiteatro inglobato nelle case e esso stesso abitazione.

Proseguiamo attraversando Minturno, Sessa Aurunca, Capua, Caserta, luoghi di meravigliosi siti archeologici fino a Benevento dove sotto l’arco Traiano incontriamo il gruppo che proseguirà il cammino fino a Brindisi.