Appia: un progetto per i territori e le comunità

Appia: un progetto per i territori e le comunità

648 324 Agnese Amato

Si tiene domenica 11 ottobre alle ore 15, a Roma, via Capo di Bove (in via Appia Antica, 222) per discutere di Appia: un progetto per i territori e le comunità,  promosso da Legambiente, CoopCulture, Touring Club e AMODO,  associazioni promotrici del protocollo d’intesa sull’Appia Antica e della rete di Comuni e associazioni riunite in AppiaNet, si confronteranno con  il Parco Archeologico dell’Appia Antica e altri esperti sul futuro della Regina Viarum e sulle progettualità in corso.  Partecipa Anna Donati, portavoce Amodo ed Alessandra Bonfanti, responsabile mobilità dolce Legambiente.

Un protocollo d’intesa, quello siglato poco più di un anno fa, promosso da Legambiente per attivare presto progetti a livello nazionale, per valorizzare il patrimonio ambientale, culturale e dei servizi attraverso sinergie e iniziative congiunte tra attori pubblici e privati, che guardino insieme a sistemi territoriali integrati e a circuiti turistico-ambientali.

Scarica qui la locandina dell’evento dell’11 ottobre ore 15

Uno storico e originale modello di collegamento viario capace di unire Roma a territori lontani, ma anche di portarla in un futuro prossimo in cui integrare il patrimonio archeologico-monumentale esistente in un percorso di mobilità sostenibile per affermare un’idea nuova di vivere i territori: la Regina Viarum torna, per il quinto anno di fila, protagonista dell’Appia Day, che per l’edizione 2020 si sposta in autunno e raddoppia i suoi appuntamenti a Roma, l’11 e il 18 ottobre, in due domeniche fitte di incontri, visite guidate e attività cui prendere parte rigorosamente in bici o a piedi, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.

Da Roma a Brindisi, il festival diffuso collegherà idealmente luoghi e comunità del Centro e del Sud Italia attraversati dall’antico tracciato per chiedere la pedonalizzazione del tratto romano dell’Appia 365 giorni all’anno e considerarla porta d’accesso a un nuovo modello di città, più verde e vivibile, più sana e attenta ai cittadini, puntando sul patrimonio culturale e paesaggistico esistente per riaffermare il prestigio internazionale di un percorso unico al mondo. Più di cento gli eventi organizzati dal comitato promotore in collaborazione con Legambiente, Touring Club Italiano, Comitato Mura Latine, VeloLove, CoopCulture, Federparchi, Archeocomitato, Fiab, Kyoto Club e con altre decine di associazioni, oltre che con il Parco archeologico dell’Appia Antica, il Parco Regionale dell’Appia Antica, la Sovrintendenza Capitolina ai beni Culturali, il Ministero dei Beni Culturali, con il patrocinio del Comune di Roma e della Regione Lazio. Testimonial di questa edizione 2020 sarà l’attore romano Alessandro Gassmann.