Sul treno della Val Venosta da Merano a Malles

Sul treno della Val Venosta da Merano a Malles

1024 768 Agnese Amato

Consigliato da Kyoto Club

Un viaggio tutto ferroviario quello che potete fare arrivando a Bolzano in treno, poi prendendo la ferrovia per Merano e da qui la famosa ferrovia della Val Venosta riaperta nel 2005, piena di turisti, residenti e studenti.

Una ferrovia accessibile, dove è possibile praticare il treno più bici.

E se il treno d’estate è troppo pieno un apposito servizio di trasporto biciclette su bus dedicato risolverà i vostri problemi e vi porterà a destinazione le vostre due ruote, per poi pedalare sulle tante ciclovie turistiche delle vallate, ben segnalate ed organizzate.

Potete anche affittare la vostra bicicletta anche con e-bike presso le stazioni principali. E poi integrazione con gli autobus e car sharing, con un sistema di mobilità molto efficiente ed integrato per tutta la vallata, verso sentieri e percorsi principali.

I binari del treno corrono da Merano la città con le sue meravigliose terme, lungo il fiume Adige, attraverso la Val Venosta.

Le stazioni che costellano la linea della Val Venosta sono state realizzate tutte tra il 1900 e il 1906 e fanno parte dei beni culturali delle regione.

I lavori di restauro sono stati eseguiti in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali, per conservare il fascino dei tempi passati. Ma, naturalmente, non deve mancare anche la combinazione con una tecnica moderna: l’accessibilità alla struttura per persone con disabilità ha ottenuto un risultato nettamente positivo.

Il treno della Val Venosta venne inaugurato il 1 luglio 1906 e, dal 2005, quasi 100 anni dopo il suo viaggio inaugurale, l’amata ferrovia tra Merano e Malles è stata messa di nuovo in funzione.

Nel 1990 è avvenuta l’ultima corsa del treno, e nel 1999 la ferrovia passò nelle mani delle Provincia Autonoma di Bolzano, che la affidò alla SAD (Società Autotrasporti Dolomiti).

Negli anni seguenti, la ferrovia è stata restaurata e, finalmente, il 5 maggio 2005 è partito il primo nuovo treno della Val Venosta. La lunghezza della linea ferroviaria conta 59,8 km e il nuovo treno raggiunge una velocità massima di 100 km orari.

Una particolarità del treno della Val Venosta è l’offerta “bikemobil Card”, un biglietto combinato per l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico dell’Alto Adige in tutto il territorio provinciale e fino a Müstair (CH), e di una bici a noleggio (1 giorno, senza trasporto su autobus o treno).

Sette stazioni lungo la linea ferroviaria sono dotate di punti noleggio bicicletta: Merano, Naturno, Laces, Spondigna, Silandro, Malles e Resia. Presso questi noleggi & servizi bici di “Bici Alto Adige” è possibile noleggiare o restituire la bicicletta.

Buon divertimento e buon viaggio sulla ferrovia della Val Venosta!

Per vedere tutti gli orari andate sul sito del gestore SAD

Per saperne di più sulla storia della ferrovia e della sua rinascita andate sul sito