IL CAMMINO DI SAN GIORGIO VESCOVO TRA OGLIASTRA E BARBAGIA Consigliato da RETE DEI CAMMINI E ASSOCIAZIONE IUBILANTES

IL CAMMINO DI SAN GIORGIO VESCOVO TRA OGLIASTRA E BARBAGIA Consigliato da RETE DEI CAMMINI E ASSOCIAZIONE IUBILANTES

960 641 Agnese Amato

Suggestioni e scoperta di un antico cammino riscoperto da Franco Saba, già dirigente del Corpo Forestale della Regione Autonoma della Sardegna, cofondatore di Legambiente in Sardegna nonché socio della organizzazione “Iubilantes” di Como.

“Il Cammino di San Giorgio Vescovo si ispira ad un personaggio storico, nato a Cagliari intorno all’anno Mille e vissuto sempre in Sardegna, dove ha svolto interamente la sua missione apostolica. Il Cammino ripercorre quindi gli itinerari di evangelizzazione di colui che fu il primo vescovo dell’ Ecclesia Barbariensis che aveva sede a Suelli, ma la cui giurisdizione era dislocata nelle curatorie del Sarrabus, di Quirra, dell’Ogliastra e della Barbagia orientale confinando a nord con la Diocesi di Galtellì.

I numerosi toponimi riferiti al vescovo Giorgio di Suelli, insieme alle chiese a lui dedicate, che sono diffuse un pò dappertutto, hanno fornito l’ancoraggio oggettivo dell’itinerario, che è stato tracciato e strutturato in distinte tappe giornaliere facenti capo ciascuna ad uno dei piccoli paesi attraversati.

Il lavoro di ricerca e sperimentazione svolto sul campo con Legambiente Sardegna e Associazione ONLUS Iubilantes di Como, ha consentito di individuare e tracciare un itinerario di oltre 300 km., che partendo da Cagliari, luogo natale di Giorgio, arriva sino ad Orgosolo e Oliena, attraversando le aree geografiche del Parteolla, della Trexenta, dell’Ogliastra e della Barbagia orientale

I Tacchi e Toneri d’Ogliastra, riconosciuti come geositi d’interesse Mediterraneo, sono fra i luoghi più emblematici di questo Cammino, sia sotto il profilo ambientale che dal punto di vista storico religioso, per la quantità di testimonianze e tracce inerenti il primo vescovo di Suelli.

La dovizia di paesaggi che si incontrano lungo l’itinerario tracciato, insieme alle testimonianze delle opere umane più antiche e più recenti, presenti negli ambiti attraversati, consentono di definire quello di San Giorgio Vescovo un vero Cammino identitario della nostra Isola.

Ritrovare e ripercorrere a piedi l’antico cammino di San Giorgio in terra di Ogliastra e Barbagia, oltre che una straordinaria esperienza personale, ci è sembrata una delle forme più appropriate di conoscenza del territorio e delle comunità che lo abitano; per questo sentiamo di poterlo proporre a tutti, siano o meno animati da sentimenti religiosi, perché dal camminare su quei sentieri si può comunque trarre sicuro giovamento al corpo e allo spirito.”

Il Cammino di San Giorgio Vescovo è iscritto nel Registro Regionale dei Cammini di Sardegna istituito con Decreto Assessoriale n. 22 del 19.09.2013.

Tutte le informazioni sul sito http://www.camminodisangiorgiovescovo.it/